sabato 22 ottobre 2011

Era una notte buia e tempestosa... La PECC dell'Interno 105


Sapessi cosa mi è preso ve lo direi.
Molto volentieri, sì.
So solo che questa strana, assurda e disdicevole scrittura mi è apparsa nella mente in un pomeriggio gravoso di impegni, con mille cose da fare in testa ed un'unica idea a martellarmi: non sarei riuscita a liberarmene se non scrivendola e pubblicandola.
Non so cosa ne sia venuto fuori: non è bella, non è certo perfetta, ma è nata così, con tanti difetti, un po' come la 'Cosa' di cui parla...

Dopo aver letto della prima PECC di silbietta, dell'Interno 105, mi sono passate per la mente mille diverse idee, alcune irrealizzabili in termini di tempo, altre belle a pensarsi ma quanto a risultati... :(
Poi il fulmine (sì, deve essere stato proprio un fulmine...) e questa strana idea. Ricordi che escono allo scoperto, immagini di fantasia, ricostruzioni lette chissà dove, un po' di wikipedia a dar man forte... e questa 'osa' che si ripete.
ObbrobriOSA, direte. Forse sì.
Certo non è il perfetto inglese della cara Mary Shelley, solo una specie di omaggio alla sua opera e alla sua avventurosa vita dietro a quel tipo che era Percy...

Tornando a noi: facciamo che questa 'cosa' non partecipa alla PECC, facciamo che è solo una pazza, personale idea per presentarvi a modo mio la divertente iniziativa della nostra folle e visionaria silbietta (che ormai seguo sempre e ovunque... ;)).
Facciamo che voi leggete e dimenticate... ma vi ricordate di partecipare alla PECC e lo fate seduta stante (tranquilli: c'è tempo... diciamo prima del 31 ottobre, ok?)
Io intanto butto giù questa, che sicuramente con l'halloweenesco clima 'orripilante' male non ci sta, poi vediamo se per caso ci incastra qualcos'altro...
E voi, voi tutti, silbi e anche tu, cara, adorata Mary: perdonatemi per questa follia... :)



Era una notte buia e tempestosa...
ma a Mary questa non sembrava poi gran cosa:
muri che ululavano, profumo di rosa
la sedia che ad un tratto diventa polverosa...


Mary si alza dal letto, guarda l'abito da sposa:
ora che l'Altra è morta, la Vita favolosa
Ancora qualche pagina, difficile e scabrosa
ancora un'invenzione seppure scandalosa


Era sembrata facile la vita avventurosa
a un fiore di ragazza, eppure spaventosa
Cruda, triste, fragile, più spesso sanguinosa:
Mary era davvero la madre della "Cosa"



Nata dalla morte, cattiva, misteriosa:
la Cosa era per tutti 'creatura ignominiosa'.
Per Mary era 'creatura', di cure bisognosa,
colpevole di nascere, per lei meravigliosa



Mary guarda la stanza, placida e graziosa
la vita seppur breve è stata generosa:
di fama, di amori, di povertà rovinosa
di assenza di confini, di libertà affannosa


La sedia ora è pulita, il sogno gemma odorosa
e tutta quella vita una farsa pericolosa
Ma nella mente risuona ancora quella frase famosa:
"Era una notte buia e tempestosa..."


[Composizione stramba, liberamente ispirata alla vita ed all'opera di Mary Shelley, madre della 'cosa' Frankenstein

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...