martedì 1 novembre 2011

NOVEMBRE: coccole

Coccole [fonte]

Ne sentiamo tutti un gran bisogno, diciamoci la verità.
Tra problemi di tutti i tipi che si presentano ogni giorno, sentimenti in crisi, lavoro chevvelodicoaffare, freddo che arriva... be', è davvero arrivato il momento di farsi tante belle coccole, ora.

Coccole golose, coccole viziose, coccole preziose per quei momenti in cui tutto sembra esser negativo.

Io ne sento la mancanza, a volte, lo ammetto con molta sincerità. 
Soprattutto ora che - come mi ha detto una grande amica - dovrei starmene tutta accoccolata intorno al mio centro vitale, pensando solo a quello e parlando solo con quello e non lavorando e mettendo in stand-by ogni parte di me che non sia il cuore...
Certo, non posso isolarmi dal mondo in cui vivo e non posso permettermi di 'non esistere' per chi mi sta intorno, nemmeno per dieci minuti dieci. 
E allora mi tuffo nelle coccole. Quelle che fanno bene al cuore e alla mente (ma anche al fisico, perché no?). 
Dimenticare per qualche momento quello che sta fuori, le complicazioni, le burocrazie assurde, la mancanza di civiltà, il degrado morale, la cattiveria e la violenza. Dimenticare tutto il brutto di cui siamo circondati e cercare nel mondo solo ciò che ci fa piacere. Non per chiudere gli occhi ma per aprirli in modo diverso.
E allora via: cominciamo a regalarci momenti e attimi per noi, trascuriamo la casa e stiamocene una giornata intera a non far niente, senza spendere un euro (che non ce ne sono d'avanzo, tanto...) ma guadagnandoci tanto in salute mentale e in calore umano, giochiamo come quando eravamo bambini e ridiamo di gusto per ogni cosa che ai grandi sembra stupida e senza senso!
Saltiamo il consueto pasto a tavola e troviamoci tutti in un posto insolito per mangiare, organizziamo un picnic improvvisato sul tappeto del soggiorno con tanto i tovaglia e cuscini, parliamo e scherziamo, festeggiamo anche senza apparente motivo, doniamo un sorriso in più e una mano sulla spalla all'amico. 
Prepariamo con le nostre mani, togliendo tempo a qualcosa di meno utile, un biglietto d'auguri, anche se non ne siamo capacissimi.
Chiamiamo chi non sentiamo da tempo, per tanti motivi diversi, o scriviamo una lettera a qualcuno a cui teniamo e che vediamo tutti i giorni.

Coccoliamoci. 
Perché fa bene al cuore e all'anima.

p.s.: e tanti, tanti auguri al mio papà... :)

6 commenti:

  1. E ti ci voglio vedere, a rialzarti dal tappeto dopo il picnic: che facciamo, allertiamo la protezione civile?
    Considerati coccolata dalla testa ai piedi,
    D

    RispondiElimina
  2. La penso come te, viva le coccole.

    RispondiElimina
  3. Le coccole sono la cosa più bella e come tutte le cose belle ne sentiamo la mancanza quando non le abbiamo. Una coccola via etere va bene? Allora te la invio di cuore!!!

    RispondiElimina
  4. hai centrato in pieno la mia attuale esigenza di coccole! seguirò il tuo consiglio, dedicandomi a me stessa, magari cucinando una torta di mele...

    RispondiElimina
  5. Fantastico post. Coccoloso e... si, le coccole fanno bene, aiutano ad affrontare le giornate. Riconoscere il proprio bisogno di coccole è già un passo in più per stare meglio.

    RispondiElimina
  6. bimammavolante4 novembre 2011 10:12

    ah... le coccole... merce rara tra corse, problemi e tanti pensieri!!! E non ce ne vorrebbero mica tante eh??? basterebbe ricordarsi che non viviamo sole!

    p.s. le coccole alle puzzole invece non mancano mai!!!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...