martedì 31 gennaio 2012

Liberiamo una ricetta: Uova... strapazzate! In due versioni ;)

Le uova... strapazzate:
un argomento interessante di cui parlare.

Al CircoloVizioso siamo soliti pensare alla Gola come vizio per eccellenza (e chi ci conosce lo sa bene!): magari ci sono periodi in cui non ne parliamo spesso, in cui non pubblichiamo ricette (che tanto mica siamo foodblogger professioniste, noi, tzè!) e periodi in cui sembriamo non parlare d'altro... 
Però mangiamo, sì, e lo facciamo tutti i giorni e parecchie volte al giorno (soprattutto a detta dei jeans, sì...). E quando mangiamo cerchiamo sempre di farlo al massimo delle nostre possibilità. Ingredienti giusti, possibilmente bio, sani e provenienti da filiera corta...

Poi un vizio di polepole è quello di cercare la "ricetta perfetta": il modo migliore di preparare il piatto incriminato, quello più giusto, più scientifico per certi versi e più godurioso per altri... è semplice curiosità, ché poi chi ce l'ha il tempo di mettersi a fare tutte le prove necessarie?


E allora: cercando e ricercando la ricetta e le tecniche migliori per fare le uova strapazzate, prendendo suggerimenti in giro per il web e non solo... è venuta fuori questa ricetta qua, sperimentata, collaudata e approvata dal CircoloVizioso al gran completo:





UOVA STRAPAZZATE DEL CIRCOLOVIZIOSO
per 3 persone


INGREDIENTI
  • 6 uova
  • 6 cucchiaini di latte
  • 3 pizzichi di sale
  • 1 cucchiaio di burro per friggere
PROCEDIMENTO
  1. Riscaldo la padella a fiamma moderata
  2. Sbatto le uova con il latte ed il sale, in una ciotola di vetro o di metallo
  3. Fondo il burro in padella, poi verso le uova sbattute e faccio rapprendere leggermente. Inizio ad 'agitare' la padella, facendo finta di essere una chef di quelle serie, per far cuocere le parti ancora liquide, finché non ottengo la consistenza di tutte le parti di uovo.
  4. Servo le uova su un letto (wow!) di salsa di pomodoro, appena scaldata


Poi... accade che magari si parla tra amiche, ci si confronta, si commenta, si ride e si scherza... e alla fine si accoglie un'ospite (senza blog), Roberta, con la sua (ma non solo sua... ;)) versione delle uova strapazzate:





UOVA STRAPAZZATE ALLA TEO
per 4 persone


- …Tesori, andiamo a preparare la cena? 
Matteo (tre anni e mezzo) e Anna (un anno e mezzo): 
- “Siiiiiiiiiiiii”….
Teo: “Mamma, posso aiutarti?..faccio il secondo cuoco”. Io, non avendo nessuna idea su cosa preparare per cena gli rispondo: “..Teo, facciamo che tu sei il Cuoco e io la tua aiutante, quindi decidi tu cosa preparare, ti piace l’idea?” 
Teo: “…siiii…si….siiiii!!!” ed è così che è nato il piatto speciale: le Uova Strapazzate alla Teo


INGREDIENTI (secondo Teo) per quattro persone:

  • 7-8-9 uova, fai tu
  • Un po’ di latte
  • Tanto formaggio che pizzica
  • Tanto formaggio coi buchi
  • Sottilette (per il cuoco)
  • Olio
  • Sale/pepe
  • Funghetti
  • 3 caramelle gommose come ingrediente speciale (gusti a piacere)



INGREDIENTI (rivisti e corretti dall’aiuto cuoco/mamma):

  • 4 uova
  • Uno scalogno
  • Un goccio di latte
  • 50gr circa di Grana Padano grattugiato
  • 50gr circa di Groviera grattugiata
  • 100gr di funghetti sott’olio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio di oliva extravergine
  • Prezzemolo 
  • Pane tostato



PROCEDIMENTO (uguale per entrambe le versioni):



  1. Fate appassire lo scalogno in una padella antiaderente con un goccio di olio d’oliva extravergine. 
  2. Nel frattempo, sbattete le uova in una ciotola, aggiungete un goccio di latte, i due formaggi grattugiati, aggiustate di sale e pepe. 
  3. Scolate i funghetti dal loro olio di vegetazione e aggiungeteli al composto di uova. 
  4. Quando lo scalogno è pronto (non deve imbiondire), versate delicatamente nella padella anche il composto di uova e mescolate il tutto. Attenzione a non far rapprendere troppo le uova. 
  5. Cuocete un paio di minuti, sempre mescolando, le uova devono rimanere morbide. Completate con un po’ di prezzemolo tritato e servite con delle fette di pane tostato.


Be'... una versione alternativa da provare, non credete? :)




Le storie sono per chi le ascolta. Le ricette per chi le mangia, Questa ricetta la regalo a un'amica. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web.

31 commenti:

  1. Interessante le versioni delle uova strappazzate, da provare di certo.

    RispondiElimina
  2. :))) ricette da grand gourmet! (certo che le gommose però..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti Il tuo blog è fantastico! Un abbraccio Benedetta

      Elimina
    2. ahah, le gommose hanno particolarmente incuriosito anche me...! <(

      Elimina
  3. Bravo Teo, tu sì che ne capisci di quantità!

    RispondiElimina
  4. Ecco, mica lo sapevo che ci andava il latte... e infatti a me venivano sempre un po' troppo secchine. Stasera uova! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa, qualcuno usa anche la panna. Le ho provate ma mi sembrano troppo elaborate. Preferisco il semplice, io...

      Elimina
  5. son tutte da provare, insomma!!! ;)

    RispondiElimina
  6. Grazie ancora Pole per l'ospitalità...e grazie a tutte voi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi, Roberta! E soprattutto grazie a Teo per le gommose... hihihi...

      Elimina
  7. mi sono persa la fine delle caramelle gommose, sono sparite o qualcuno le ha mangiate durante la preparazione?? Teo attenzione al'aiuto cuoco eh!!! Da provare entrambe, che buone con il sughetto poi!!!
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sulle gommose non mi pronuncio... hihihi...

      Elimina
  8. Uova strapazzate doc direi! :D

    RispondiElimina
  9. versioni interessanti e utili varianti, brave ragazze ciao polepole è bello risentirci!

    RispondiElimina
  10. Wow... sapete che sono uno dei miei piatti preferiti? Mille e più possibili varianti svuotafrigo e stuzzicanti (ho fatto anche la rima, va!)
    p.s. Pole mi raccomando tu... non strapazzarti troppo in questi giorni eh! Rilassati e goditi il momento ;-)

    RispondiElimina
  11. Bbbbuonissime le uova strapazzate! Pole ma che passata pomodoro consigli?
    Eppoi mi mangerei quelle alla Teo, con gli ingredienti originali, gommose incluse:-)

    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pat, noi usiamo la pomarola fatta in casa, quella fatta in estate col pomodoro fresco e le carote e il basilico... ah, sul finale aggiungo anche una spolverata di timo che male non ci sta!

      Elimina
  12. Risposte
    1. Cara Pole, mi metto qui sotto e cerco di commentare... (ma perchè non c'è più la finestrella del commento?)
      Comunque io opto per la ricetta con le caramelline... Mi intriga un sacco!
      Oggi stupiro' mia figlia al rientro da scuola!!! Ihihih...
      Un bacione a tutti e quattro!

      Elimina
  13. Eh, ma il tuo blog mi fa gli scherzi... Ora che ho lascaito il commento sotto il "rispondi" mi ha aperto la finestra dei commenti... Ma pensa te1 E si che il carnevale è ancora lontano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Misteri, Elena... ho messo questa cosa del rispondi ma non so se mi convince...

      Elimina
  14. che buone le uova strapazzate !! con il sugo non le ho mai provate! le faro'!

    RispondiElimina
  15. bone entrambe , a casa mia si chiamano ciarighi e si fanno con la formagella e per i viziosi anche con le fette di salame :D
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, le fette di salame ce le vedo proprio bene si...

      Elimina
  16. luca sta sera se la fa con la cipolla :P

    RispondiElimina
  17. Gnammy!! Sono veramente molto invitanti!! Noi non mangiamo spesso le uova ma dopo queste ricettine, dovremmo rivalutarle. Grazie mille per le idee, a presto Kinà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi le stiamo rivalutando tanto da quando evitiamo la carne...

      Elimina
  18. Ed io accolgo volentierissimo il tuo dono, e stasera me lo pappo: son dietetiche, e mi son già fatta apposta la mia salsina di pomodoro special diet!!
    Novità? Nessuna, eh....
    Bacio!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...