domenica 15 settembre 2013

(come potete notare)

come potete notare,
se scorrete la pagina del CircoloVizioso, ad un certo punto sulla vostra destra trovate una casellina con una pubblicità. La prima volta che appare una pubblicità sul CircoloVizioso.
E' quella di Amazon. it, notissimo sito di vendite online.

Sono sempre stata 'allergica' a queste cose. Nel senso che sono sempre stata a favore del parlare e del pubblicizzare quando si trattava di consigliare prodotti che ho provato e con cui mi son trovata bene. Ma non ho mai pensato di guadagnarci su. Mi sembrava giusto e corretto l'onesto e sincero passaparola e non volevo rischiare la libertà di dire quello che pensavo, avevo qualche remora al riguardo, ecco.


Ora, diciamo che sono giunta ad un compromesso: dopo aver provato e testato l'affidabilità di un servizio ti viene semplice consigliarlo. Dopo aver verificato che gli ordini fatti su Amazon viaggiano più veloci della luce e che anche le restituzioni ed i problemi vengono trattati con professionalità ed efficienza, ho deciso di mettere anch'io un banner. Cliccatelo se siete curiosi, viaggiate su Amazon e - magari - fate un regalo a qualcuno: un buono, un libro, quello che vi va. 

Si chiama Affiliazione: è un sistema per cui, tramite quel clic una minima percentuale di quello che spenderete - se lo spenderete - arriverà al CircoloVizioso. 

Non conto certo di diventare ricca, in questo modo. Sto però studiando il mondo del web, ho qualche idea (meravigliosa!) in mente e vorrei testare tecniche, linguaggi e comportamenti che non conosco, prima di fare nuovi passi. Farlo qui, nel nostro CircoloVizioso, è il modo più semplice e più comodo per me.
Cambiare, crescere, guardare avanti, tornare anche sui propri passi, perché no? questo è progredire, questo è imparare.
E magari riusciremo, anche così, con questi piccoli passi, a sconfiggere la crisi... ;)

p.s.: dimenticavo: se e quando mi capiterà di mettere link affiliati in giro nei post, sarete chiaramente avvertiti, è una promessa!


p.p.s.: un anticipo della prossima stagione? sto cercando modi minimi, semplici, capaci di far scattare un nuovo comportamento anti-crisi e pro-sviluppo. Leggo di auto-produzione (e ci provo, anche), di downshifting e riuso-riciclo-rinnovo. Vediamo se quello che sto imparando riesco a condividerlo con tutti... se avete proposte e suggerimenti scrivetemi, mi raccomando! (la mail è: polepole2@excite.it)

martedì 10 settembre 2013

Che cosa succede? [post altamente meditativo]

Quante volte ci facciamo questa domanda? Quante volte la facciamo alle persone a cui teniamo di più, se le vediamo un po' giù, o solo un po' diversi dal loro solito?

A volte è troppo tardi, quando cominciamo a chiedercelo. A volte qualcosa è già cambiato in noi e tornare indietro è una delle opzioni non più cliccabili. E non è detto che si tratti solo di cambiamenti negativi, eh, anzi.
Corsi e ricorsi della vita. 
Cose che girano in modo diverso, da un definito momento, da un istante preciso in poi.
Ultimamente questa domanda me la sto facendo sempre più spesso - e non a causa delle domande che ci fanno i social, nonono! - e sempre più spesso cerco di non dare spiegazioni ma solo di capire e di sentire, in profondità, cosa accade davvero.
Uuuh, quanto siamo diventate sensibili!
Uuuuuuh, che blablabla senza senso!
Ah, no. Il senso c'è, altroché!
IlCircoloVizioso è nato insieme a mia figlia, in un momento fondamentale della mia vita, quando tutto cambiava, per sempre.
Qualcosa di me però voleva continuare a esistere e cercò di farlo con questo blog, che non ha mai avuto una 'mission', un obiettivo né un target preciso, se non il fatto di parlare di vizi, più o meno proibiti. Da mamma.
Insomma: solo un diario non troppo segreto, che invece che starsene chiuso col lucchetto nel cassetto di destra della scrivania è aperto a chi abbia voglia di leggerlo, a chi ha vizi e voglia di viziarsi.
Che poi di vizi innocenti si parla, in fondo in fondo.

Poi si cresce, si matura, si fanno scelte, si riordinano gli armadi.
Ora è il momento del Circolo: un po' di ordine e un qualche obiettivo esistenziale da raggiungere non fanno certo male, no?

Sto pensando alle possibilità: fare del vizio un manifesto da portare alto? coinvolgere sponsor e fare pubblicità a qualsiasi cosa richiami almeno uno dei sette vizi capitali? raccontarvi tutti i vizi che mi concedo ogni giorno, col rischio di attirare tutte le maledizioni della web-sfera?
In fondo sono una mamma anch'io. Ho due splendide creature che mi aspettano ogni giorno, alla fine della giornata lavorativa. Lotto con crisi isteriche e giochi da tenere in ordine (ma anche no), con piatti da lavare e panni da stirare (ma anche no) ogni giorno. E poi è appena ricominciata anche la scuola, vogliamo farci mancare le sveglie in ritardo e le corse sotto la pioggia prima che chiudano i cancelli?
Ecco ecco.

Ecco l'obiettivo, la mission di quest'anno appena iniziato: capire come si possa continuare a viziarsi, nonostante tutto. Raccogliere notizie e informazioni, aiutare altre mamme come me a concedersi quelle pause che tutti ci meritiamo. Trovare tutti i trucchi e i sotterfugi per poter risicare quei minuti (perché per viziarsi anche solo un pochino bastano pochi minuti al giorno, sapete?).

Io ci provo.
#iomivizio

domenica 1 settembre 2013

Settembre. Da dove ricomincio

Se provaste a guardare la pagina delle bozze dei miei post vi potreste anche spaventare: di quante cose vorrei parlare, di quante segno a mo' di post-it qualche link, qualche frase, tanti riferimenti...
Poi non è che mi perdo per la strada ma ho la brutta tendenza a voler specificare e approfondire un po' troppo, così il tempo passa e i post rimangono in bozza.
Ultimamente poi sembra essere diventato uno dei miei passatempi preferiti, quello di fare elenchi di cose di cui voglio parlare: lasciando la mente libera di pensare e di fare associazioni di idee (leggi "fare brainstorming", ma mi sono imposta l'uso della lingua italiana come regola per questo nuovo anno) mi succede di trovarmi con liste di parole, di immagini, di oggetti piccoli, che metto da parte per farne buon uso, un giorno.

Poi c'è che - imparando a fare buon uso di un blog, anche se qui siamo Nicchioni... - impari che dovresti avere una sorta di piano editoriale: una lista di argomenti di cui vuoi parlare, date, appuntamenti fissi, ecc. In tutti i casi c'è molto bisogno di ordine, pulizia e chiarezza (leggi "decluttering" e vedi sopra... :))

E allora oggi, che è il primo giorno di settembre e comincia un nuovo anno (il nostro anno, ndr) ecco che nasce una nuova stanza del CircoloVizioso: 
Lo Zibaldone delle idee
Parafrasando la raccolta mista di scritti del mio amato Leopardi, lo Zibaldone di pensieri (a proposito: magari ne parliamo, prossimamente. Chi ha voglia di leggerselo può farlo qui, gratuitamente), lo Zibaldone delle idee del CircoloVizioso raccoglierà appunti, post-it, idee, parole da approfondire, immagini, spunti, domande... insomma, tutto quello di cui vorrei parlare prima o poi, allafermatadeltempochenonho, ma con l'intenzione di farlo davvero, in un o dei giorni di questo nuovo anno.

Giusto il tempo di aggiungerci tutte le idee che mi girano per la testa... ;)

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...