lunedì 12 ottobre 2015

10 giorni di scoperte

 
La Corsica mi aveva incantata già dieci anni fa, ma allora era tutto diverso: eravamo ragazzini innamorati, partivamo alla scoperta di un posto sconosciuto, per di più con una tenda, all'avventura, senza prenotazione.

la tendina
E non conoscevamo nemmeno il francese. Per niente. Ma avevamo un fidato vocabolario del turista, con noi!

Les Calanques
E ci avevano allarmati con commenti angoscianti sul carattere "particolare" del popolo corso e sull'opportunità di visitare l'isola bella (Kallíste, dicevano i Greci: Καλλίστη, la più bella) percorrendola in senso orario, visto che le strade costiere sono un po' strette e hanno strapiombi da paura (e sono altrettanto belli, da paura!).

 
Però il vento, il profumo di macchia, il sole e il sale, i sassi e le spiagge deserte ci hanno conquistato nel profondo. La scontrosità e la gentilezza, le parole in italiano buffo per aiutarci a capire, le mucche al pascolo brado a ogni curva. Gli odori e i sapori.

La tour di Porto
E poi quel paesino che ci è rimasto nel cuore, il suo centro arroccato, la spiaggia di ciottoli e le facce e i profili che vedevamo solo noi in quegli scogli sul mare.

lo vedete anche voi, vero?
E il Martini ogni sera nell'unico bar del paese. E il Pastis. E la Pietra. E le parole che non capivi ma che erano musica.


la testa mora
Questa volta il nostro cuore era ancora più grande,
questa volta anche la compagnia era più ricca.


In otto alla scoperta di un'isola così bella che gira la testa anche solo a ripensarci.
Dopo tanti programmi e tanti studi pre-partenza, abbiamo deciso di lasciarci vivere dalle emozioni del momento e di cercare di scoprire ogni giorno qualcosa, liberi di scombinare tutti i piani appena fatti se solo un cartello ci avesse convinti a cambiare direzione.

c'è ancora chi usa le cartine stradali, sappiatelo! ;)
E è successo, più di una volta, grazie soprattutto alle code infinite sulla strada da percorrere, che ci hanno fatto scoprire luoghi alternativi a quelli troppo famosi (e troppo frequentati e sfruttati)*.


le piscine naturali del Solenzara
In dieci giorni, grazie al traffico che non abbiamo voluto affrontare, abbiamo scoperto piccoli tesori che nemmeno stavano scritti sulle cartine turistiche, abbiamo fatto la conoscenza con animali bellissimi e docilissimi, abbiamo imparato a vivere un po' come i corsi, fuggendo il caos e prendendo il fresco in luoghi d'incanto, nelle pinete che circondano i fiumi cristallini di montagna. Sempre con le nostre fidate baguette sotto braccio.
Lagune di smeraldo...
... e spiagge nere

E poi abbiamo scoperto sapori inaspettatiparole nuove da leggerepercorsi da seguire un giorno prima o poi, la presenza fitta e costante dei vigili del fuoco (i bambini erano esaltati!)una natura forte e terribile (e un albero fulminato nel mezzo alla pineta non te lo scordi per un bel po')un silenzio incredibile e pieno di Vita, un Tempo che non credevo di avere e invece era lì.



Bello ripensare a queste vacanze a più di un mese di distanza. Bello perché prendere le misure aiuta sempre a osservare le cose da un punto di vista più... obiettivo. :)






* Santa Giulia, Pinarello, Palombaggia, Cala Rossa, San Ciprianu, a sud, verso la Sardegna, sono davvero meravigliose e fanno respirare bellezza a ogni passo, ma sono troppotroppotroppo affollate, troppotroppotroppo cariche di acchiappaturisti e troppotroppotroppo stracolme di barche e yacht. Ok, lo so che agosto è il periodo peggiore per andare in vacanza. Lo so.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...