martedì 1 febbraio 2011

Pulizia zen parte terza: di decluttering e compromessi


[ndr: questo post è residuo del mese della Pulizia Zen. Solo per motivi di tempo viene pubblicato oggi. Leggi: "i tempi lenti di polepole" e "di cosa significhi Ozio per noi"... ;)]


Parliamo di ordine: non sono certo una fanatica dell'ordine e della disinfezione a tutti i costi. Come non aspiro a possedere quelle stanze vuote, pulite, perfette, da rivista di arredamento.

O meglio: mi piacciono da matti gli ambienti minimali, mi piace vederli sulle riviste ma so che non potrei viverci senza renderli 'miei'. E combinando le mie due vocazioni, quella da architetto con quella da donna "un pochino casalinga", capisco che non sarebbe possibile vivere in luoghi così 'freddamente' vuoti, senza quel tocco in più dato dal 'disordine personalizzato'.

Una piccola collezione di tesori d'affetto...

E parliamo di pulizia: la polvere che si posa sugli oggetti la noto poco (e non più di una volta alla settimana, a differenza della suocera! ;)) e non mi infastidisce nemmeno più di tanto, semplicemente perché quando posso stare a casa (e accade troppe poche volte, purtroppo!) tendo a dare importanza e priorità ad altre cose, tipo mia figlia e mio marito... (conosco invece persone che per passare tutto il sabato a pulire freneticamente 'in santa pace' mandano i figli dai nonni, nonostante possano stare con loro solo nel weekend... perdonate il commento ma che tristezza!) 
I raid di pulizia generale li programmo e li eseguo come un soldatino ma non devono interferire con la qualità della mia vita, quindi: veloce, rapido e organizzato!

Quanto le ho desiderate, 'ste tazze!
E quanto i bicchieri nuovi nuovi da degustazione...
... eh eh, perché noi degustiamo, e lo facciamo spesso!!! ;)

Soprattutto per questo motivo la nostra casa è stata pensata con tanti spazi per contenere e con pochi per esporre: se c'è una cosa che proprio non sopporto è spolverare i soprammobili. Non perché non mi piacciano gli oggetti messi lì solo per essere guardati, non certo per quello.
E poi ho il vizio di tenere in ordine l'interno più che l'esterno. E non solo quando si tratta di oggetti...


Il decluttering è stato comunque radicale: ogni stanza è stata svuotata di tutti gli accessori che erano rimasti in giro senza motivo, aldilà del 'mio personale e ancora necessario' disordine...


Nel clima di pulizia zen di questo periodo son spariti anche quei pochi pezzi "sentimentali" che erano rimasti in giro per la casa. Ma è solo un compromesso provvisorio, per far tornare alla luce il vuoto primordiale, prima di effettuare il restyling della Nuova Era... ;)

Fortunatamente al nostro attivo non esistevano regali inutili da buttare, doni fuori lista nozze (che non è stata fatta, preferendo un altro tipo di scelta...), cose 'troppo costose' per essere buttate. E' stato quindi abbastanza facile eliminare l'eliminabile e dare nuova vita a tutto il resto. Che in parte sarà riciclato e riutilizzato per farne piccoli doni e pensieri per le amiche (che apprezzeranno??? speriamo... ;))


p.s.: mentre la Furia Pulitrice era all'opera è tornato alla luce un libro sul Feng-Shui, mia passione di sempre... insieme a qualche altra indicazione sullo space-clearing (e qui scatta il ringraziamento ufficiale alla google-Salvia ;)) potremo trovare l'occasione per riparlarne, anche perché mi è stato tanto utile quando abbiamo progettato la nostra casa!

13 commenti:

  1. Nella nuova casa che verrà mio marito ed io vorremmo essere minimalisti... ma so già che sarà molto difficile! Faremo del nostro meglio ma è chiaro che una pennellata di personalità non potrà non esserci!!!
    Sicuramente ci sarà tanto colore... questo è fuori dubbio.
    Comunque piace anche a me l'idea di una pulizia zen... Questa però la facciamo approfittanto del trasloco: quale momento migliore?
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  2. A parte il sorriso nel vedere la mia casina su un tavolino di affetti e ritrovarmi nominata come una specie di web-guru, giusto ieri riflettevo sul come, ad ondate, molte di noi aderiscono spontaneamente e senza alcuna influenza esterna a movimenti ben più ampi e diffusi.
    Il decluttering, per sempio, e lo space cleaning. Molto più che mode, parallele e contemporanee esigenze interiori.
    Secondo me motivate da un'estrema esigenza di pulizia, rinnovamento e supeamento di quello che ci circonda.
    O no?
    Ti/vi abbraccio e ti/vi aspetto.

    RispondiElimina
  3. Ho riconosciuto la bellissima casetta della nostra Salvia, ma ho notato anche quella piiiicccoooola bottiglietta di "spirito puro" della Tatti... Di un po', che ti ha mandato la Tatti che ultimamente alle "intime" ha confessato di farsi tisanine serali con foglie di ficus?
    E tu l'ha assaggiato?
    L'hai odorato?
    Mo' me spiego tutto 'sto decluttering!!!

    RispondiElimina
  4. Sempre fonte di ispirazione Polina cara, e sappi che se fai qualche post sul feng-shui a me interessa tanto.
    un bacione darling
    Giuliedda

    RispondiElimina
  5. dopo una settimana di raptus ripulitore, dove l'omino della discarica guardava con occhio torvo il sign Gio:gli riempiva i cassonetti,ancora mi domando da dove veniva tutta quella roba, ora sono ferma per sopraggiunta influenza, come passa riprendo . Ho ripulito solo il sottoscala un armadietto del bagno e metà armadio, e è ancora tutto pieno, mi è venuto il terribile sospetto che qualche folletto mi sta riempiendo dove svuoto Gio

    RispondiElimina
  6. Sto riflettendo sulle stesse cose on questi giorni:quanti oggetti ho che ingombrano gli armadi fino a scoppiare!!!appena ho tempo voglio eliminare un po' di maglioni e pantaloni che tanto non uso mai..io ho la tendenza a non butare mai via nulla..ma spesso accumulo troppa roba che alla fin fine non uso mai!!

    RispondiElimina
  7. Prometto di rispondere a tutte voi al più presto... un febbrone inaspettato della PM mi terrà occupata, spero per poco tempo... :((

    RispondiElimina
  8. Mi fa molto piacere sapere che la tua pulizia continua. ma soprattutto sono contenta di notare che ancora hai degli spazi tuoi da sistemare e minimalizzare. Da noi ormai tutto parla di bambine e fare pulizia vorrebbe dire "cestinare" anche loro!!! A parte gli scherzi, ti seguo sempre con affetto.

    RispondiElimina
  9. @ Cicabuma: dai, che non vedo l'ora di vederla, la casa che verrà! :)

    @ DaniVerdeSalvia: sì, spero proprio che sia l'inizio di una Nuova Era... ;)

    @ Elena: sto informandomi meglio sulla storia del ficus... Lo Spirito Puro di Tatti è una storia vecchia (ma sempre attuale) su come certe persone riescano a mantenere una vitalità insospettabile, nonostante... ;)

    @ Giuliedda: sul feng-shui lavoreremo un po', quest'anno...

    @ Gio: penso al signor Gio che butta via roba di nascosto dall'uomo del cassonetto e... mi vien da ridere! Sai che da noi le leggende raccontano del Linchetto, un folletto dispettoso che si diverte a fare scherzi terribili agli abitanti delle case che frequenta... se ne potrebbe parlare, sì!

    @ Daniela B.: è quello che stava accadendo anche a me. Direi che nel mio caso è stato provvidenziale il dover 'cambiare taglia', che oltre a farmi sentire molto meglio fisicamente (per una volta, una in meno anziché una in più!), ha dato una svolta che ci voleva proprio... ;)

    @ mammadicorsa: hai notato, vero, che in basso a sinistra, ci sono dei pezzi di Lego fanno capolino? E hai notato che stanno per invadere nuovamente tutto lo spazio appena ripulito? ;))

    RispondiElimina
  10. AAAAHHHH che sollievo, non sono l'unica che non usa i soprammobili pur di non pulirli! Anche tu preferisci avere mille barattoli in un armadietto piuttosto che su una mensola! Unica eccezione la libreria...

    RispondiElimina
  11. Felicissima anch'io d'averti re-incontrata. Il tuo blog è solare, proprio quello che mi ci vuole! Quanti spunti...per ora apprezzo l'ozio, che non riesco a praticare, neppure ora che i dolori alla schiena sono più ostinati, e mi fanno incarognire l'umore. Va be...Ti abbraccio e grazie per la visita. glori

    RispondiElimina
  12. sono passato di corsa solamente per dirti che questa sera c'è l'estrazione del lotto legata al concorso del Nascondiglio di Bacco.


    CIaoooooo e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  13. pole.... io ho iniziato a dicembre ad eliminare il superfluo.... ma non vedo la luce in fondo al tunnel...
    mi perdo via... tra bottoni., nastri, abbellimenti, carte etc... e lo scrap corner è ancora in restyling permanente.... svelami il trucco... perchè poi tocca al salone, al sottoscala, alla cantina, agli armadi, alla camera di giorgia... e tra un mese mezzo arriva giacomo.... help meeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...