mercoledì 4 febbraio 2015

ZeBuk: tutte le novità!

Nessun commento:

Stiamo per compiere 5 ANNI, su ZeBuk

Io ho già scelto il libro da liberare quest'anno (curiosi? ve lo dirò il giorno della liberazione!), ho già stampato i volantini e il segnalibro. Devo solo decidere quale citazione scrivere per accompagnare il mio libro dal suo nuovo amico lettore... 

Libera un libro per Zebuk,
Libera l’amore per la lettura.

Voi ci sarete, vero? Perché ormai lo sapete: più siamo più ci divertiamo! :)

Le letture di Febbraio su Zebuk saranno dedicate per gli adulti ai libri che parlano di libri (ormai è una tradizione a cui dedichiamo il mese del nostro compleanno, ci sono così tanti bei libri da scoprire, dentro ai libri!), mentre i bambini leggeranno con noi libri che parlano di libertà! cosa c'è di più bello che scoprire quanto un libro possa farci liberi?

Ma non è finita qui, perché ci sono tante novità su ZeBuk che meritano la vostra attenzione:

a Gennaio è iniziata l'avventura di ZenBuk, che ci accompagnerà mano nella mano in un percorso lungo un anno alla ricerca del sé, per capirci meglio, per imparare a conoscere il più importante compagno di vita che abbiamo: noi stessi! Grazie alla nostra amica psicologa, Roberta Michelotto, scopriremo - attraverso saggi e romanzi - quelle parti di noi che se ne stanno nascoste tra le pieghe dell'anima e proveremo ad affrontarle, con esercizi, spunti di meditazione e MotivAzioni: immagini accompagnate da frasi significative che ogni mese vi regaleremo per stamparle, salvarle come sfondo scrivania del vostro pc, usarle come segnalibro e averle sempre sotto gli occhi, per non dimenticarvi... di VOI!


E poi e poi e poi... parliamo del Diritto di Leggere! Tutti ce l'hanno, vero? anche chi ha qualche difficoltà a distinguere le lettere, anche chi sta iniziando proprio ora a imparare, anche chi fa un po' di fatica a esprimersi. 
Leggo anch'io! si occuperà di questi ragazzi: piccoli lettori, ragazzi con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) o con ritardi nel linguaggio. Da mamme alle prese con questi problemi, abbiamo provato a parlarvi del modo in cui abbiamo affrontato la questione con i nostri ragazzi: non saranno degli specialisti a parlarvi (almeno, non per il momento, ma magari un giorno.... chi lo sa!) ma genitori normali, che ogni giorno aiutano i figli in questo percorso ad ostacoli che alla fine - ne siamo certe - li porterà a conquistare il sacrosanto Diritto di Leggere!


lunedì 2 febbraio 2015

Oggi vorrei proprio essere qui

4 commenti:
Zanzibar, settembre 2006

Giorni puliti
lenzuola ruvide fresche di bucato
intorno sorrisi
la terra da spazzare
spazi da riempire facce da vedere
felice
dei suoni dei versi della pioggia

giovedì 29 gennaio 2015

Anno nuovo vita nuova. #iomivizio

6 commenti:
Start today!
Passato il primo mese del 2015 mi concedo un momento di bilancio. 
Le novità ci sono e chi sa leggere tra le righe ha capito che qui qualcosa è cambiato, che ci sono scelte da affrontare e economie da cambiare.
Sto facendo piani di risparmio, menù settimanali che sappiano mettere insieme l'equilibrio dei pasti e quello del portafogli, progetti di riciclo e di recupero, raid di decluttering a non finire: dato che non posso tagliare sulle spese inutili, perché da tempo non ne faccio, di spese inutili, devo mettere in atto altre strategie!

Anno nuovo vita nuova.
Sì, ho fatto per quindici anni le stesse scale ogni giorno. Da oggi non le farò più con gli stessi pensieri di ieri. Inizia oggi qualcosa di nuovo. Inizia a vivere con altri sorrisi, apri porte dove non pensavi nemmeno ce ne fossero, non darti per vinta, mai. La vita è bella perché ti dà quando sei capace di prendere e ti toglie quando sa che sei abbastanza forte da poter fare a meno di qualcosa. Non disperarti, mai!

#iomivizio è rimasto un progetto un po' troppo nel cassetto, finora. 
Oggi però c'è bisogno di un nuovo inizio. E oggi inizierò la mia vita nuova concedendomi un vizio. Sarà una coccola che riporta all'infanzia, allo zucchero a velo che cade sui vestiti della domenica, alle giornate di sole e felicità e spensieratezza. Oggi pomeriggio, in questa giornata che è iniziata con la neve, insieme ai miei bimbi farò il budino di riso di Juls' Kitchen.

E mi auguro con tutto il cuore che sia una meravigliosa vita nuova!

venerdì 23 gennaio 2015

Un anno di carta: Plastic Guerrilla Contest 2015

6 commenti:
Le amiche del web... ah, quante volte ringrazio la Vita che ha portato il mio cammino sull'uso del computer e mi ha permesso di conoscere la rete e tutti i suoi luoghi d'incontro? Tante, tante davvero.

Una delle persone che ho conosciuto e che seguo da tanto tempo ormai è Katia.
Katia che ha mille idee e che ne mette in atto almeno il doppio. Katia che combatte lo spreco e l'inquinamento almeno da quando la conosco.

La sua nuova idea? Plastic Guerrilla Contest!




Ovvero: abolire totalmente la plastica
Come?
Questi sono solo alcuni dei suoi suggerimenti ma so già che Katia ci proporrà un sacco di cose utili e semplici da fare per eliminare - se non totalmente - in buona parte lo spreco della plastica usa e getta:
  • chi vive in città ha la possibilità di acquistare sfuso. senza imballo, magari portandosi da casa i propri contenitori.
  • chi fa invece la spesa dovrebbe bandire condizione sine qua non le buste usa e getta, a favore di quelle bellissime sacche di stoffa utilizzabili mille e più volte, oppure acquistando, una volta per tutte, le buste resistenti con il logo del super.
  • un altro oggetto assolutamente bandito è la bottiglia di plastica, in tutti i suoi formati: via al vetro in casa ed ad 1 ma dico 1 bottiglina da portare con sè all'occorrenza.
  • preferite il mercato rionale: la merce è senza imballo e, per il discorso di cui sopra, non vi riempirete di inutili e dannosi per la natura, sacchetti.
  • bandite dalla vostra dispensa qualsivoglia bibita che non sia acqua: si sa, le bibite in commercio sono un tripudio di pericolosi zuccheri, chimici e non. A questo proposito: fatevi i succhi di frutta, freschi e da imbottigliare e sterilizzare, in vetro!
  • se acquistate frutta delicata, ciliegie, fragole e pomodori, conservate il contenitore e riutilizzatelo almeno altre 100 volte!
  • quando acquistate in salumeria o in pescheria, non vergognatevi di portarvi dietro i contenitori: state semplicemente aiutando la natura e le generazioni che verranno...
Insomma, un bel po' di idee per non sprecare, riutilizzare, riciclare. E soprattutto per insegnare alle nuove generazioni che abbiamo finalmente imparato dai nostri errori!

E qui, al CircoloVizioso?
Ci stiamo già dando molto da fare, su questo fatto: la raccolta porta a porta aiuta molto e il sacco-plastica è già abbastanza ridotto. Ma non è abbastanza, dobbiamo fare di più.
E allora ci impegneremo a proporvi dei post di aggiornamento sui progressi, sulle curiosità, sui suggerimenti, sulle risorse trovate in giro. E magari nel nuovo progetto di blog potremmo pensare a qualcosa di adatto al tema... ho già in mente qualcosa... ;)

Ora passate da Katia, leggetevi il suo post, pensateci su, condividete e... magari chi lo sa, vincete anche qualcosa! ;)

lunedì 12 gennaio 2015

Sapete, l'architettura

6 commenti:
Dai, non ditemi che non la conoscete!
Quella dell'architettura è la mia più grande e vecchia e forte passione.
Capitemi però, non sono una di quelle fanatiche delle grandi strutture, delle architetture per pochi, quelle strabilianti, quelle delle archi-star di oggi.
Io amo l'architettura come vita. L'architettura che parla del vero abitare, del suo significato originale.
Quindi, se devo portarvi esempi di architettura, esempi di costruzioni che ammiro, io non vi porto grandi palazzi, o "cose a forma di coso" che si vedono su certi siti che parlano di architettura. Non vi porto grattacieli e missili spaziali. Vi porto case, capanne, ville, anche. E fabbriche. E musei. E costruzioni dedicate ad altri scopi. E piscine e fattorie da sogno, perché no?

Che però hanno in comune una cosa: l'essere a misura d'uomo. Più o meno. L'essere riconoscibili come costruzioni destinate alla vita quotidiana delle persone. O il potersi riconoscere in quelle.
Un vecchio architetto al tavolo da lavoro
Li sento, in giro, quelli che parlano degli architetti come di gente fuori dal mondo, di persone che non hanno idea di cosa significhi la vita "normale".

Purtroppo il termine "architetto" è - nella maggior parte dei dizionari mentali delle persone - sinonimo di "villa da favola che non potrò mai permettermi", "costi impossibili e pretese assurde" (ci sono bellissimi libri che parlano proprio di questo tipo di professionisti, ve li racconterò!)
L'architettura che hanno insegnato a me, invece, è tutt'altro. L'architettura che hanno insegnato a me è "comprensione delle necessità di vita"L'architettura che hanno insegnato a me è "mi manca spazio per riporre i costumi e le cose del mare, come posso risolvere il problema?"

Il secondo piano della Casa sulla Cascata di Frank Lloyd Wright

Di architettura e di abitare ho sempre parlato poco qui sul blog, perché come dicevo nel mio Zibaldone
parlare dell'abitare non è cosa che si può fare tra una cosa e l'altra. O meglio: non se vuoi farlo con un certo criterio...
ma l'esperienza me la sono fatta, le ossa le ho formate sul campo e so di cosa parlo quando parlo di Abitare. Non parlo di teoria (non solo) ma di pratica e di vita quotidiana. 
Soprattutto perché anch'io vivo quella quotidianità, anch'io lotto con le camerette minuscole e gli armadi che non ci stanno. Perché anch'io nella mia vita ho dovuto prendere una posizione e fare una scelta tra cucina abitabile e angolo-cottura. Perché anche per me la scelta delle migliori soluzioni eco-nomiche ed eco-logiche è fondamentale per garantire ai miei figli e alla mia famiglia la salute ed il benessere, ad un prezzo accettabile.

A molte persone non interessa parlare di architettura perché la sentono lontana dai loro bisogni primari, me ne rendo conto ogni giorno, quando parlo con chi non è un "addetto ai lavori". Questo rende ancora più chiaro quanto l'architettura si sia allontanata dalle persone, che invece dovrebbero essere il suo unico e primario interesse.

E allora ho deciso, insieme ad un'Amica, di costruire un nuovo blog, da dedicare solo a questo. Un blog che sarà una casa, per me. E anche per voi, se vorrete passare di lì, far quattro chiacchiere e curiosare in giro. Una casa dove ci sarà sempre una tazza di tè ad accogliervi, e un punto di vista diverso: quello delle persone che devono vivere in quelle case.
Una casa dove si parlerà di vita, di cucina, di armadi, di libri, di bambini, di home-made, di rimedi, di natura, di zen, di ecologia, di soluzioni. E anche di teoria, a volte. Quando ce ne sarà bisogno. Una casa che sarà aperta al dialogo e allo scambio di opinioni, soprattutto.
Che dite, ci seguirete? Noi ci stiamo già lavorando!

argomenti viziosi

#miregalolentezza 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda 2014 La mia agenda 2015 la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone PECC pensieri e parole personaggi Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria vecchi tempi vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...