venerdì 22 luglio 2011

Se potessi vivere di nuovo la mia vita, Don Herold




Se potessi vivere di nuovo la mia vita.
Nella prossima cercherei di commettere più errori.
Non cercherei di essere
così perfetto, mi rilasserei di più.
Sarei più sciocco di quanto non lo sia già stato,
di fatto prenderei ben poche cose sul serio.
Sarei meno igienico.
Correrei più rischi,
farei più viaggi,
contemplerei più tramonti,
salirei più montagne,
nuoterei in più fiumi.
Andrei in più luoghi dove mai sono stato,
mangerei più gelati e meno fave,
avrei più problemi reali e meno immaginari.
Io fui uno di quelli che vissero ogni minuto
della loro vita sensati e con profitto;
certo mi sono preso qualche momento di allegria.
ma se potessi tornare indietro, cercherei
di avere soltanto momenti buoni.
Che, se non lo sapete, di questo
è fatta la vita,
di momenti: non perdere l'adesso.
Io ero uno di quelli che mai
andavano da nessuna parte senza un termometro,
una borsa dell'acqua calda, un ombrello e un paracadute;
se potessi tornare a vivere, vivrei più leggero.
Se potessi tornare a vivere
comincerei ad andare scalzo all'inizio
della primavera
e resterei scalzo sino alla fine dell'autunno.
Farei più giri in calesse,
guarderei più albe
e giocherei con più bambini,
se mi trovassi di nuovo la vita davanti.
Ma vedete, ho 85 anni e so che sto morendo.

Questa poesia è stata erroneamente attribuita a Jorge Luis Borges (con il titolo Istantes) e con questa apocrifa attribuzione ha raggiunto un largo successo.
Secondo una certa critica, la versione spagnola sarebbe una traduzione di un testo pubblicato dalla statunitense Nadine Stairs nel 1978. Ma si dubita anche della reale esistenza di questa donna.
Va oggi per la maggiore che l'originale sia una prosa di Don Herold (scrittore e umorista americano), pubblicato su Reader's Digest nel 1953.

Tutto quello che è scritto qui sopra è un semplice copia/incolla fatto da questo sito: http://www.lameditazionecomevia.it/herold.htm


Il CircoloVizioso vuole regalare a tutti voi questa riflessione, che può dare tanto...

9 commenti:

  1. TESORAAAAAAAAAAAA

    Oddddddddddio...moltissime cose che cita lo scrittore/scrittrice vista la dubbia attribuzione...

    Le stò già facendo!!!

    Che sia così saggia?

    Mhhhhhhhhhhhh...dubito!;o(

    Penso invece che potrei prendermi proprio tutto, tutto alla lettera...parola per parola!

    Ohhhhhhhhhhhh...ci proverò!

    Baci all'allegra famigliola...di cui una è una balenottera (massssssè!!!)...spiaggiata! ;o)
    Bacisssssssssssssssssimi UMANI.

    P.S. ho bisogno della prolunga per l'abbraccio? ;o)

    Stra-kisso! NI

    RispondiElimina
  2. si è proprio la ricetta che cercavo, adesso dovrei trovare la strada per metterla in pratica almeno un po'.
    Tutta la vita a fare quello che DEVO fare mai fare quello che voglio FARE qualcosa si è incrinato, la corazzata ha una falla.
    Grazie copio incollo stampo e la incornicio, la metto davanti al wc,scusate il posto, ma lì la vedo almeno 20 volte al giorno, chissa mai che riesca a fare quello che voglio un abbraccio Gio

    RispondiElimina
  3. Cavoli, questa me la appendo sul frigorifero!!
    Devo assolutamente leggerla ogni giorno da qui a sempre... anche se alcune cose già mi sforzo di farle...
    Grazie per averla condivisa :)

    RispondiElimina
  4. si, anche io l'avevo trovata attribuita a Borges! Fattosta che in questo periodo fra il tuo e il mondo dei blog e di internet in genere si respira aria di consapevolezza .....:)

    RispondiElimina
  5. ".. se potessi tornare a vivere, vivrei più leggero"
    Questo è il mio proposito per quanto mi resta, per me e per coloro che amo.
    Grazie, bellissima.

    RispondiElimina
  6. Se io tornassi a vivere, forse sceglierei di essere un uomo... Si fanno molti meno problemi di noi donne!
    Un bacio... Anzi, tre!

    RispondiElimina
  7. Tesoro che meraviglia, mi rincuora perché tante cose le faccio già pensando di sbagliare. Anche se "Non cercherei di essere
    così perfetto, mi rilasserei di più" potrei segnarmelo. Di questi tempi credo succeda il contrario di ciò che recita la poesia, spesso ci perdiamo nell'ansia di vivere appieno la vita, cercando in ogni suo frammento ogni piccola goccia di passione.
    ti abbraccio tanto tanto
    Giuliedda

    RispondiElimina
  8. La conoscevo e l'apprezzo tantissimo ...ogni tanto quando mi sento cupa, mi do una botta sulla spalla e mi dico "...leggera, leggera, leggera..."
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Consapevolezza.
    Sì, mi sembra proprio il termine giusto... :)

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...