martedì 2 marzo 2010

Il premio Città del Libro


Per una 'lettrice viziata' come me, scoprire che il paese in cui vive si è appena guadagnato il premio "Città del Libro - sezione adulti", per merito di un’iniziativa accolta con grandissimo entusiasmo da tutti i cittadini, è una grande soddisfazione.

Di Giri di Parole avevo già parlato qui.

La lettura non è certo un tema che sta di solito ai primi posti negli interessi e nelle attività delle pubbliche amministrazioni, e questo lo si sa bene, purtroppo; quando però qualcuno si lancia in un’avventura come questa, è importantissimo fare tam-tam, ed è bello scoprire che si ottengono dei risultati!

Cito testualmente dal sito dell'Associazione Forume del Libro, organizzatrice del Premio:
Il Premio Città del libro, promosso dall’Associazione Forum del Libro, dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall’ANCI, in collaborazione con la Regione Calabria e con il contributo della Banca d’Italia, nasce nel 2009 con l’intento di valorizzare le attività di promozione della lettura che si sono svolte e si svolgono nell’ambito di un Comune o di più Comuni. L’obiettivo è di evidenziare, sostenere e promuovere il potenziamento dell’offerta di lettura, soprattutto nelle realtà più disagiate.
Il 4 ed il 5 marzo si svolgerà la premiazione ufficiale dei vincitori, a Cosenza: magari poter essere lì, anche per visitare questa bella città, un po’ dimenticata...

Tanto di cappello ai vincitori ed agli organizzatori del premio, quindi: so che mi ripeto, ma credo che sia proprio questo il modo migliore per incentivare e stimolare la voglia di leggere nella gente, credo che la via (a piccoli passi, s’intende) per un mondo migliore, più civile, più attento e rispettoso, passi anche da questi semplici ma importanti gesti, per mezzo dei quali un oggetto prezioso come un libro - con tutti i suoi contenuti, le sue verità, le sue opinioni, condivisibili o no che siano -, viene rilasciato e messo a disposizione degli altri. 
Confidando nella coscienza, nel rispetto e nell’amor proprio delle persone, perché di quel libro si faccia buon uso e venga preso, letto e rilasciato come è giusto che sia!
Perché è dando fiducia che si ottiene fiducia.

E non è finita qui:
[lungi da me qualsiasi volontà di propaganda particolare, la mia unica intenzione è quella di pubblicizzare un'esperienza che da frutti positivi]
il Comune ha anche dato vita ad un concorso di idee, dal titolo “Parole in panchina”, aperto agli studenti, con il quale chiede ai concorrenti di progettare le panchine che saranno affiancate ai contenitori dei libri di Giri di Parole, disposti nei parchi pubblici e in diversi luoghi deputati (comprese quelle aree che una volta erano destinati ai cassonetti dei rifiuti, ora recuperate grazie all'attivazione della raccolta porta a porta): si intrecciano così possibilità di lettura, arredo urbano, coinvolgimento dei cittadini, recupero e decoro degli spazi comuni... 

Dal sito del comune, cito:
Un grande poeta russo scriveva agli inizi del Novecento “ la libertà non è uno spazio libero….la libertà è creare qualcosa insieme, la libertà è partecipazione!”
E allora viva la libertà!!!
E buona lettura a tutti, ovunque vi troviate...

4 commenti:

  1. Ommammina! Ed io che credevo fossero parole di Gaber!...
    Splendida iniziativa!
    Dani

    RispondiElimina
  2. Concordo con la Salvietta qui sopra di me...davvero splendida iniziativa. Dovrebbero pensarci tutti i comuni d'Italia....

    Un bacione Polepolucciucciuccina.

    Tatti

    RispondiElimina
  3. @ Dani: uh uh, bella frase... io l'ho solo riportata dal sito, perché mi è piaciuta tanto, ma mica lo so di chi è realmente...! :-))

    @ Tatti: sì, sarebbe bello se quest'esperienza fosse copiata e ricopiata e esportata anche in altre realtà. Chissà se con un pochino di tam-tam ci possiamo riuscire.. tra l'altro ho visto che u premio l'ha vinto anche il comune di Modena, cara! :P
    Fortunelle noi che viviamo in posti che danno la giusta importanza alla cultura... :-))

    RispondiElimina
  4. grande paese!! e grande lettura!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...