lunedì 22 marzo 2010

Leggere! Leggere! Leggere!





Di blog in blog, curiosa come non mai in un sabato mattina un po’ uggioso, sul blog di Raffaele ho scoperto questa idea meravigliosa.
E’ venuta ad un ragazzo toscano di 21 anni (e questa è già la prima cosa degna di nota: un giovane che scopre la lettura, cose mai viste, tze!) che - meditando su viaggi in treno, persone sconosciute e l’Italia che non legge, si è chiesto perché non provare a metter tutto insieme e non regalare un libro a quel tale che si incontra tutte le mattine, con cui facciamo tutto il viaggio per andare al lavoro o a scuola o chissà dove e al quale non abbiamo mai rivolto una parola né un sorriso

Allora, dice lui, la mattina del 26 marzo - giorno prima del suo compleanno - svegliamoci, vestiamoci e andiamo incontro a questo sconosciuto con un sorriso a 32 denti, mettiamo da parte la timidezza e la maschera da persona seria e regaliamogli il nostro libro preferito o quello che - a guardare chi ci sta davanti - ci sembra il più appropriato!
Ma lo sconosciuto può essere anche il primo che incontriamo quando usciamo di casa (vi ricordate “Buonaseeeeeraaaaa..”?) o il postino nuovo, tanto gentile, che finalmente suona il campanello invece che lasciare la nostra preziosa posta sotto le intemperie.
Cito testualmente: 
Il 26 marzo 2010 ognuno di voi avrà in mano un libro, una storia che considera bella, dei personaggi che ha amato. Avrà ciò in mano, nella propria borsa o dove volete. Il 26 marzo 2010 voi prenderete questo libro e lo regalerete ad una persona a cui non avete mai parlato. Sì, proprio uno di quelli che vedete tutti i giorni.
Con questa semplice idea Alberto ha aperto una pagina su Facebook e inaspettatamente ha avuto una risposta da millemila persone. Gli hanno anche dedicato un articolo su un quotidiano nazionale.
Io Alberto l’ho appena conosciuto, ho leggiucchiato il suo blog, ho cercato di capire cosa volesse dirci con questa sua proposta... il risultato è che la sua idea mi è tanto piaciuta che ho già scelto il libro che regalerò, e credo che la mattina del 26 marzo uscirò presto da casa e parlerò finalmente con quell’omino che vedo tutte le mattine passeggiare davanti al cancello (che spero non sia un assiduo frequentatore del mio blog, altrimenti addio la sorpresa...! ;-)))



p.s.: insieme al libro regalerò al fortunato sconosciuto anche questo segnalibro, disegnato per l’occasione...

Note e riflessioni:
Aldilà dei possibili commenti negativi che gli possano essere rivolti (chi voglia vedere domande e risposte può leggere qui), io credo che questa, come tutte le iniziative rivolte alla promozione della lettura ed all’uscire dal proprio guscio, sia un’idea da premiare: non credo che dietro ad Alberto ci siano gruppi editoriali, politici o vattelappesca (in effetti l’abbinamento politici-lettura mi sembra poco felice... ;-)), credo invece che la sua idea possa trasformarsi in qualcosa di buono [“Per lui di sicuro, dato che ha trovato un modo per farsi conoscere da migliaia di persone...”: è il diavoletto che parla, ora, ma se anche fosse? Almeno parlano di lui perché ha proposto di leggere! non per uno scandalo o per qualche parte del corpo esposta al pubblico... ;-))]

7 commenti:

  1. mi ero imbattuta anch'io in questa iniziativa e l'avevo condivisa su fb, ma poi ho pensato che mi verrebbe il magone a dar via uno dei miei amati libri :(
    come si fà?

    RispondiElimina
  2. Quoto in pieno le tue riflessioni... non so se riuscirò a dar via un libro... però applaudo sempre tutte le manifestazioni che promuovono la lettura.... leggete gente, leggete!
    (ps: forse se i ns politici leggessero un po' di più... questo paese.... ;-P )

    RispondiElimina
  3. Anche a me l'idea è piaciuta davvero molto (e mi ha fatto venire altre idee a catena).... per la questione del libro io ho risolto così: ho scelto uno dei miei preferiti e l'ho ricomperato nuovo per lo sconosciuto... magari in edizione economica, giusto per non svenarmi... ma per la lettura, questo ed altro! :-)

    RispondiElimina
  4. Probabilmente l'omino che stanzia davanti al tuo cancello altri non è che un agente della Buoncostume, ed al tuo tentativo di indurlo alla lettura, scatteranno le manette per adescamento!! ;-)
    Mi sa che il 26 saremo in diverse in questura!!!

    RispondiElimina
  5. Un'amica verdognola già mi aveva parlato di questa iniziativa...
    Ho in mente più di una persona da prendere in considerazione, nel caso venissi presa per "una-che-di-sicuro-mi-vuole-vendere-qualcosa-ma-io-mica-mi-faccio-fregare"..che coi tempi che corrono la diffidenza è un male diffuso...

    Un abbraccio da 1000 Gigabyte

    Tatti

    RispondiElimina
  6. @ bombamagagna: anch’io farò come ha suggerito Raffaele, cara! Perché come ha scritto anche Alberto “i miei libri sono il mio Tessssssorooo”... e guai a chi me li ruba! ;-))

    @ Beta: be’, la discussione sui politici lassamola sta’, va’, che è meglio! :))

    @ giardigno65: che fai, partecipi anche tu?

    @ Raffaele: “Per la lettura questo e altro”, hai detto bene! ... ora noi vogliamo sapere: quale potrebbe essere l’evoluzione di questa cosa? Quali sono le idee che ti ha fatto venire in mente? Come siamo curiose al CircoloVizioso...

    @ VerdeSalvia: hi hi hi... allora ci vediamo lì???

    @ Tatti: eh sì, la diffidenza... ma al limite ci vediamo in questura anche con te, no?!


    Parliamo di questo, ora: se voi aveste una copia in più a disposizione, da regalare a chiunque voi vogliate, quale sarebbe il ibro che regalereste ad uno sconosciuto? E perché?

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...