giovedì 8 dicembre 2011

Coccole: "Un Natale Più..."

fonte Wikipedia

La sentiamo tutti, quest'anno, la pesante situazione in cui viviamo.
Si respira.
Si vede negli occhi.
Si legge negli stati ansiosi di chi ci sta intorno.
Però...


Qui al CircoloVizioso lo scorso fine settimana ci siamo dedicati alla decorazione della casa per le feste: c'è un calore diverso, quest'anno. Più ricco. Più intenso. Più... più tante cose ma molto meno sfarzoso e appariscente  rispetto agli altri anni.
Sabato è stato un giorno dedicato tutto alla famiglia, stretti stretti vicini alle persone più care.
Domenica, noi tre (quattro ;)) da soli, abbiamo preparato l'albero cantando le canzoncine di un cd, senza arrabbiarci per il filo di lampadine irrimediabilmente attorcigliato intorno a se stesso, anzi: polepole seduta sul tappeto, papino e PM tenevano un capo per uno e si muovevano sotto le sue indicazioni, sbrogliando il nodo una volta per tutte e coreografando un bellissimo "balletto della santa pazienza"!
E' stato un perfetto esempio pratico di concentrazione per la PM, una mirabile applicazione di gelida flemma per noi 'grandi'.


Ci vorrebbe più spesso.
Ci vorrebbe più spesso quella volontà di affrontare le situazioni con calma e riflessione, senza angoscia né ansia né rabbia.
Ci vorrebbe più spesso quel pulire l'anima dagli incompresi e dai rancori, quel lavorare per far pace con se stessi e con le proprie contraddizioni.
Ci vorrebbe più spesso l'essere puliti dentro.
Ci vorrebbe più spesso il cencino da spolvero in una mano e il bidone dell'immondizia nell'altra. Soprattutto in linguaggio figurato.

Mania della pulizia zen a parte, quest'anno c'è proprio una forte voglia di 'sentire' di più col cuore e 'riempire' meno lo sguardo.
Cose piccole. Sbrilluccichii e punti di rosso e oro, sì, ma in modo molto più leggero e pulito.


Non so se fa lo stesso effetto anche a voi ma questa semplicità apre il cuore e mi fa sentire più serena e rilassata degli altri anni, quando tutto era una corsa all'ultimo minuto, un affanno alla ricerca dell'ultimo regalo, un'ansia per fare-preparare-arrivare...
Quest'anno, sarà per questa splendida situazione di attesa in cui mi trovo, ma riesco a leggere tutto con occhi diversi: vedo gli impegni per quello che sono, le emozioni per quello che sanno donare, le persone per quello che davvero meritano.
E non mi angoscio e so correre solo quando realmente c'è da farlo e tirare i remi in barca quando è il momento.
E' un Natale più sereno
E' un Natale più sincero
E' un Natale più semplice
E' una bella sensazione: al di là di cosa si pensi dal punto di vista religioso è un vivere questo periodo in modo più sereno, è un aprire l'anima e il cuore a chi lo merita davvero...


E' l'augurio che facciamo a tutti voi da qui, dal CircoloViziosoalgrancompleto!
Per tutto il mese, allora, leggeremo e scriveremo piccole cose per "Un Natale più..." quello che volete voi!


Aggiornamento: girottolo in rete e leggo Anna. Annathenice, per la precisione. Anche da lei sentimenti contrastanti, anche da lei voglia di calma e serenità... che belle persone si incontrano in giro, eh?!

7 commenti:

  1. Grazie.
    Lo sai che questo post esprime i miei stessi pensieri? Più proseguivo nella lettura, più mi sentivo... bene.
    Non è una bella sensazione ritrovare le proprie emozioni nero su bianco? Sapere che sono condivise?

    Buon 8 dicembre cara!

    RispondiElimina
  2. mi sto immaginando la scena, si, vi ci vedo proprio :)

    RispondiElimina
  3. Passare da te mi rasserena, come respirare una boccata d'aria pulita... :) Sì, hai ragione, questo è il tempo dell'Essenziale. E quello, si sa, "è invisibile agli occhi", però si vede benissimo col cuore. :*

    RispondiElimina
  4. Bellissimo questo post carico di tanta dolcezza... Auguri anche a voi tre (quattro...) per un Natale sincero e sereno!

    RispondiElimina
  5. @ Nora: grazie a te, Nora! E' una bellissima sensazione condividere le emozioni, lo penso da sempre... facciamola girare, allora, questa sensazione! Facciamoci del bene, coccoliamoci, anche e soprattutto quando c'è del malumore intorno... :)

    @ Annarita: hihihi... di' la verità: vedi soprattutto ME, strabaccata sul tappeto, vero? ;)

    @ Gabri: essenziale, sì. Il termine giusto... grazie, Gabri, di cuore!

    @ Elena: bacioooooooooo!!!

    RispondiElimina
  6. Che bel post Pole. Io amo il Natale, mi piace lo stare insieme, le tradizioni, le piccole cose dei giorni di festa.

    RispondiElimina
  7. Quest'anno il nostro Natale è stato più.....essenziale...si essenziale per diversi aspetti....

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...