domenica 1 gennaio 2012

2012: di Vita, Oroscopi e Fiocchi di Neve

Snow flakes by Wilson Bentley.
Non esiste un fiocco di neve identico ad un altro, lo sappiamo tutti: questo dipende dalle differenti condizioni ambientali che due cristalli diversi posti ad una certa distanza tra loro subiscono durante il processo di formazione, accrescimento e caduta...


Scopro per caso questo oroscopo nel blog di Guchi.
Leggo le previsioni per il suo segno e lo trovo divertente, diverso dal solito. Poi per curiosità vado a leggere cosa direbbe a me, il signor Rob Brezsny*:




Toro

20 aprile – 20 maggio


Il 15 gennaio 1885 Wilson Bentley fotografò il suo primo fiocco di neve. Nei successivi 46 anni riuscì a catturare altre cinquemila immagini di quelli che chiamò “minuscoli miracoli di bellezza”. Fu il primo a dire che non esistono due fiocchi di neve uguali. Nel 2012, Toro, ti consiglio di ispirarti a questo esempio. I prossimi mesi saranno il periodo giusto per gettare le fondamenta di un grande progetto che assorbirà a lungo la tua fantasia, e che forse richiederà decenni per arrivare a compimento.

Per il 2012:



Toro

20 aprile – 20 maggio


Nell’ottocento l’alluminio era considerato più prezioso dell’oro. Questo perché fino agli anni novanta di quel secolo la sua estrazione era difficile e costosa. Ma poi fu scoperta una tecnica che lo rendeva molto più economico. Te lo dico, Toro, perché nel 2012 prevedo un progresso metaforicamente simile nella tua vita. Potrai disporre più liberamente di un bene prezioso perché diventerai molto più bravo a separarlo dalle scorie con cui è mescolato.

Be', direi che questo oroscopo è parecchio illuminante, no?
E onestamente tira fuori quel lato di me che tende, di solito, a tirarsi indietro, a causa di quei tristi e bui momenti di crollo verticale dell'autostima...

Che se poi ci penso bene, nei prossimi mesi di tempo per meditare ne avrò, libera (ma lo sarò veramente?) dall'impegno costante della "timbratura cartellino" con orario 9-20 che ha preso i miei ultimi mesi al lavoro...
E di progetti nel cassetto ne ho talmente tanti che basterebbe solo decidere da che parte cominciare.

"Grande progetto"? Be', uno grandissimo c'è davvero, è già da un po' che ne metto a punto le basi, che approfondisco, che mi lancio in piccoli salti nel vuoto, che studio e che definisco e rifinisco: magari questa è la volta buona che riesco a gettare definitivamente quel benedetto calcestruzzo Rck 350, che dia garanzia di stabilità e solidità...
Dei "decenni necessari" non mi preoccupo: polepole, pianopiano, si arriva a tutto, no? :)

"Disporre liberamente di un bene prezioso"... "perché diventerai molto più bravo a separarlo dalle scorie..."
Che si parli della libertà? E magari dell'autonomia?
Ah, un sogno ad occhi aperti!

Questa capacità di cui si parla la considero formidabile: saper separare il buono dal cattivo, il giusto dallo sbagliato, il prezioso dall'insignificante... non sempre è così facile, non sempre è così netta la separazione: le scorie spesso prendono il sopravvento e allora la nostra pazienza cala e tendiamo a buttare tutto, o a lasciare piccoli residui che a lungo andare si depositano sulla nostra coscienza e sul nostro cuore e li incrostano di cattivi pensieri...
Ma la nostra vita, come uno di quei fiocchi di neve, è una sola. E sta a noi viverla e costruirla e farla progredire nel modo migliore possibile. Per farla diventare il nostro personale "minuscolo miracolo di bellezza".


Sta solo a noi.
E alla distanza che mettiamo tra il nostro fiocco di neve e quelli che ci circondano.


Che questo sia l'obiettivo del 2012 appena iniziato: costruire vivendo, nella maniera migliore che ci sia possibile, il Nostro Personale e Unico Fiocco di Neve!
Costruirlo al meglio, imparando a separare i materiali preziosi dalle scorie che ci fanno affondare.
Costruire questa Vita che ci è stata donata imparando a dare (e anche a prendere) solo il meglio di noi. Senza buttare fango e scorie intorno.



* Rob Brezsny è "l’astrologo di fiducia della redazione [di Internazionale.it, ndr]. Ogni giovedì il suo oroscopo si legge da New York a Singapore, e da Caracas a Hong Kong. Poeta, scrittore e illuminato consigliere, Rob dispensa pillole di saggezza che Internazionale traduce in italiano, in esclusiva per i suoi lettori"

5 commenti:

  1. uh..e io per "grande progetto", avevo pensato al pupetto in arrivo, "che ti assorbirà tutta la tua fantasia e richiederà decenni per esssere portato a compimento" ^.^
    Tantissimi Auguri a tutti e quattro!!

    RispondiElimina
  2. Anch'io lo leggo sempre, il mio l'ho pubblicato proprio ieri... simpatico e illuminante ;-)

    Auguri speciali per il tuo progetto!

    RispondiElimina
  3. Qualunque sia il tuo progetto, ti auguro di riuscire a portarlo a termine!
    Un bacio...

    RispondiElimina
  4. @ Annarita: beh, sì, in effetti hai ragione... :) quei due "progetti" lì (quello già nato e quello in corso) prenderanno tutto il resto della mia vita! :D

    @ Nora: lo cerco... ;)

    @ Elena: sai, non so se avrà mai un vero e proprio "termine"... però crediamoci, è la cosa migliore da fare! ;)

    RispondiElimina
  5. CHE BELLI STI FIOCCHI DI NEVE.
    I miei progetti sono importanti ma molto faticosi da raggiungere.
    baci

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento alle mie parole!
In questo modo nell'archivio dei vizi rimarrai anche tu, con le tue parole, col tuo pensiero, con la tua mente... e magari così verrò a trovarti anche io e chissà che non ne nasca una nuova amicizia...!!!
polepole

Seduti al bar del CircoloVizioso

Seduti al bar del CircoloVizioso
Ovvero: avete tempo per una birra? Il nostro bar è nato per conservare e ricordare i tanti "posticini del cuore" che ci hanno lasciato un'emozione. Per chi ha bisogno di trovare il suo, di posticino del cuore. Per evadere 10 minuti dalla routine quotidiana, per conoscere posti che magari non avete mai visto, per fermarsi a meditare su un'immagine, per bersi una birretta ghiacciata in compagnia degli amici... Tornate quando volete, il bar è sempre aperto!

argomenti viziosi

#10minutiPerMe #miregalolentezza #OperazioneUnPassoAllaVolta 5 stelle della P.M. A caccia di felicità con album scrap A piccoli passi accidia Afrodita alla fermata del tempo che non ho amici ancora amici antidolorificomagnifico appunti di vita vissuta architetti e architetture armadi baby babyy benvenuti a tutti blog candy e give-away buone feste Caccia al tesoro caro diario cartoline Casa Cena dell'Allegra Compagnia chi l'avrebbe mai detto? cioccolata dappertutto coccole con le mani in pasta con poche parole costruire di felicità Di Semplicità Virtù Eco-sostenibile entusiasmo Fata Bislacca FataSognante e Gri-Gri Flat Stanley fotografia giochiamo? gola grazie Happy Week Art Journal HappyWeekJournal2013 i supernonni i talenti Il gioco dei vizi il marconista Il Nostro Personale Giorno del Ringraziamento il vizio di leggere il vizio di riflettere il vizio di scrivere ilcircolovizioso ingenua insegnamenti Io me stessa e me iomivizio ItaliaNostra la grande transumanza dei segnalibri La mia agenda la supernonna la vittima lavoro LeggiAmo 2013 LeggiAmo 2014 LeggiAmo 2015 Liberiamo una ricetta 2013 Liberiamo una ricetta 2014 Lista delle Cose da Fare 2015 Lussuria mare MenoStressPiùFarfalle mi vizio con... Natalia Cattelani natura nodi che vengono al pettine non ci posso credere nonna Iolanda nuove amicizie Nutella Oggi vorrei proprio essere qui oroscopo ozio parliamone parole famose PECC pensieri e parole personaggi PestiPossibili Piccola Meraviglia piccolo Che piccolo-spazio-pubblicità PIF Pippi Calzelunghe Plastic Guerrilla poesia polepole al lavoro POLUCHINA posticini del cuore premi Project 10 books raccolte Ri-Vivere Ricette per la Cena ricette rubate rivelazioni S.A.L. scatole di latta scusa sogni e bisogni storia e storie di culture diverse strani vizi Summer Manifesto 2015 superbia swap tanti auguri a te Tatti Turisti a casa propria Una Casa a Modo Mio vecchi tempi VisteRiviste vizi Voglia di Creare voglia di viaggiare voglia di... writing tuesday ZEBUK zen zibaldone

...chi ha vizi come me...

Il Vizio di Leggere

Il Vizio di Leggere
Per non perdere il vizio, nonostante le mille cose da fare, per trovare il tempo da dedicare ad una buona lettura, per scoprire nuove emozioni e sensazioni, di quelle che solo un buon libro è capace di regalare a chi lo apre con passione e curiosità.

Il vizio di riflettere

Il vizio di riflettere
... il mio modo di Guardare e non solo Vedere ciò che ci circonda...